Lun, 30 Gennaio 2023
HomeSettore pubblicoAl San Marco prelievo multiorgano su paziente covid

Al San Marco prelievo multiorgano su paziente covid

Un grande gesto di solidarietà che permetterà di salvare altre vite

Si conclude con un bilancio più che positivo l’anno delle donazioni d’organi nell’Azienda Ospedaliero Universitaria “G. Rodolico – San Marco”.

In questi giorni, in particolare nel presidio “San Marco”, a Librino, è stato eseguito il tredicesimo accertamento di morte cerebrale, quest’ultimo con successivo prelievo di organi, in particolare fegato e reni, grazie anche alla collaborazione dei chirurghi dell’Ismett di Palermo.

Sono stati i familiari del donatore, un anziano signore deceduto a seguito di emorragia cerebrale, ad esprimere l’assenso al prelievo, nonostante il triste momento vissuto.

A rendere particolare questa donazione è stato il fatto che si sia trattato di un paziente positivo al Sars-Cov-2. Una circostanza non usuale anche se in azienda si tratta della seconda volta che ciò si verifica: già nel novembre 2020, infatti, nell’Azienda Ospedaliero Universitaria si era vissuta un’analoga esperienza di prelievo su un paziente positivo al Covid.

Il grande gesto di solidarietà e di valore civico dei familiari e del paziente, consente di riaccendere la speranza di vita in altri pazienti, siciliani e del Nord Italia.

Un “sentito ringraziamento per l’estrema sensibilità e generosità dimostrata dai familiari del paziente in un momento così doloroso e per l’impegno di tutti gli specialisti coinvolti a vario titolo nel processo, che hanno reso possibile, ancora una volta, che venisse riaccesa la speranza per altre vite” è il commento dei medici del coordinamento trapianti del Policlinico – San Marco.

Il gesto importante della famiglia del donatore, al termine di un anno in cui il settore ha avuto difficoltà a riprendersi dopo la pandemia, assume quindi un sapore speciale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere