Sab, 3 Dicembre 2022
HomeSettore pubblicoAsp, la prevenzione oncologica sarà "Porta a porta"

Asp, la prevenzione oncologica sarà “Porta a porta”

Parte il 6 maggio la nuova campagna di promozione degli screening oncologici dell’Asp di Catania. Fino al mese di settembre 2022 il camper della prevenzione raggiungerà i 58 Comuni della provincia per eseguire test di screening oncologici.

“Door to door” è il titolo della campagna di promozione degli screening oncologici che dal mese di maggio al mese di settembre 2022 interesserà i 58 Comuni della provincia di Catania. La prima tappa in programma è fissata per il 6 maggio a Catania.

Il progetto di screening oncologico, promosso e organizzato dall’UOC Prevenzione malattie cronico degenerative-Screening Oncologici, prevede l’utilizzo di un camper attrezzato per eseguire test di screening “door to door”, ovvero “porta a porta”, raggiungendo i singoli Comuni della provincia, comprese le aree non ben collegate logisticamente. L’obiettivo dell’iniziativa è di migliorare l’accessibilità ai servizi di prevenzione oncologica e dare l’opportunità ai cittadini di effettuare il test di screening di primo livello nel proprio comune di residenza.

«Le attività di screening oncologico itineranti nella provincia, attraverso il camper – spiega il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza – rappresentano un’occasione per avvicinare la popolazione alla cultura della prevenzione, essenziale per individuare precocemente le malattie tumorali, oltre che un modo per esprimere la vicinanza dell’ASP ai bisogni di salute dei cittadini».

La realizzazione del progetto ha coinvolto, in un grande lavoro di squadra, i sindaci dei Comuni, i Distretti sanitari, coordinati dal Dipartimento per le Attività territoriali, oltre che il Dipartimento di Scienze radiologiche, il Dipartimento Materno-infantile, il Dipartimento di Diagnostica di laboratorio, permettendo l’organizzazione di tali eventi nell’intero territorio provinciale.

«L’idea di fondo – aggiunge il direttore sanitario dell’Asp, Antonino Rapisarda – è quella di promuovere la partecipazione offrendo un servizio di prossimità, favorendo un acceso equo ai servizi e migliorando l’adesione ai programmi di prevenzione oncologica anche per la popolazione che vive in aree meno servite della provincia».

Anche in questa attività sarà fondamentale il ruolo e il supporto dei medici di medicina generale e delle Farmacie.

«Grazie alla sinergia con le istituzioni locali e i nostri partner mettiamo in campo una grande campagna di prevenzione – spiega il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Antonio Leonardi -. Puntiamo, anche attraverso queste iniziative, ad assicurare una moderna assistenza all’utenza e interventi che avvicino le persone a questa tipologia di controlli, determinando attraverso la diagnosi precoce un aumento della possibilità di guarigione».

«Abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte dei Sindaci della provincia oltre che da parte degli operatori e dei medici di medicina generale dei Distretti – aggiunge Renato Scillieri, direttore dell’UOC Prevenzione malattie cronico degenerative-Screening Oncologici -. Infatti già molte utenti hanno chiesto di essere prenotate. La popolazione di alcuni Comuni di questa Provincia partecipa, a volte, poco ai programmi di prevenzione oncologica e ciò è spesso dovuto ad una informazione non completa e alla paura di potere scoprire un tumore, pur essendo perfettamente in salute. È necessario aumentare la fiducia e la consapevolezza dei cittadini verso tali attività».

Sul camper saranno eseguiti gratuitamente mammografie alle donne da 50 a 69 anni), pap test e HPV test alle donne da 25 a 64 anni. È già possibile effettuare la prenotazione chiamando il numero verde dedicato agli screening oncologici dell’Asp di Catania 800894007. Ai cittadini, in fascia di età (donne e uomini da 50 a 69 anni) saranno, inoltre, distribuiti i kit per la ricerca del sangue occulto nelle feci, che potranno essere riconsegnati nelle farmacie del Comune di abitazione.

L’elenco delle iniziative e i dettagli delle sedi e degli orari sarà disponibile sul sito screening.aspct.it.

Le patologie oncologiche prevenibili con i programmi di screening colpiscono complessivamente, ogni anno, nella provincia di Catania circa 1500 persone (di cui circa 700 uomini e donne per il tumore del colon retto e circa 800 donne per il tumore della mammella). Prevenire è importante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere