Dom, 29 Gennaio 2023
HomeSettore pubblicoGiornata Aids, al Cannizzaro i test per gli studenti

Giornata Aids, al Cannizzaro i test per gli studenti

Impegno per la prevenzione: «Fondamentale la consapevolezza dei giovani»

«L’emergenza Covid ha assorbito pressoché totalmente l’attenzione generale, ma persistono altre problematiche sulle quali bisogna tenere accesi i riflettori: iniziative come questa sono utili a ricordarci che il virus HIV è ancora diffuso e che la sensibilizzazione soprattutto verso i giovani è fondamentale». Lo ha detto il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, aprendo l’incontro informativo organizzato in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS e rivolto a una nutrita rappresentanza di studenti del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Catania, grazie alla disponibilità data dal dirigente scolastico prof. Emanuele Rapisarda e dai docenti.

Una composta platea di terze classi ha seguito con attenzione i vari interventi. Proprio ai ragazzi di quell’età sono principalmente destinate le attività di sensibilizzazione perché, come ha introdotto la dott.ssa Diana Cinà, direttore sanitario, «la scarsa informazione nella fase dell’adolescenza accresce il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmesse». Il riferimento non è solo all’HIV, ma anche ad altre infezioni, a cominciare dal papilloma virus (HPV), come ha sottolineato il prof. Paolo Scollo, direttore dell’UOC di Ostetricia e Ginecologia e professore ordinario dell’Università Kore di Enna: «La prevenzione passa dall’informazione e noi ginecologi siamo molto impegnati in tal senso: l’HIV non è scomparso e l’HPV è più diffuso di quanto si pensi. Ai ragazzi si dice ‘proteggetevi’ ma è più corretto dire ‘proteggiamoci’ tutti».

Sul fenomeno AIDS e sulle terapie oggi disponibili è intervenuto il dott. Carmelo Iacobello, direttore dell’UOC di Malattie Infettive, nella quale è attivo un ambulatorio dedicato al trattamento dei pazienti con HIV. Ulteriori approfondimenti sono stati curati dalle dott.sse Sonia Sofia (infettivologa), Gabriella D’Agate (ginecologa) e Marzia Di Franco (patologa clinica). L’incontro si è concluso con un dibattito finale, che ha visto anche l’intervento della dott.ssa Rosa Zito, assistente sociale aziendale, e la partecipazione dei docenti che hanno accompagnato i ragazzi.

Nel corso della mattinata, nell’ambito delle iniziative messe a punto su indicazione della Regione Siciliana, nell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro sono stati anche eseguiti gratuitamente screening per il test HIV, per la Sifilide e test molecolari per Chlamydia e HPV, nonché consulenze per HIV e IST nell’ambulatorio dedicato. Sono stati ben 34 gli utenti che volontariamente si sono sottoposti agli esami offerti dalla Patologia Clinica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere