Gio, 30 Giugno 2022
HomeSettore pubblicoOspedale di Barcellona Pozzo di Gotto, Villarosa: "Non merita questo trattamento"

Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto, Villarosa: “Non merita questo trattamento”

L’ospedale “Cutroni Zodda” di Barcellona Pozzo di Gotto, nel Messinese, a partire da domani sarà riconvertito dopo la lunga fase della pandemia. Vedrà dunque la riattivazione di alcuni reparti. La situazione lascia tuttavia alcune perplessità. Ad esprimerle è, ad esempio, l’onorevole Alessio Villarosa in una nota.

“L’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto non merita questo trattamento, lo ripeto inascoltato dal 2020 – afferma -. Prima la trasformazione in Covid Hospital, uno dei pochi casi in Italia di struttura Covid Hospital da 40-50 posti letto senza terapie intensive; poi la parziale e monca riapertura nel 2021 con un pronto soccorso dedicato ai soli pazienti Covid che ha portato sia i reparti Covid, per via dei pochi contagi, sia i classici ad essere pressoché inutilizzati”.

“Infine – prosegue Villarosa – con la prossima riapertura l’intera comunità subirà un ulteriore beffa perché mentre da un lato si annuncia la “normalizzazione” del Cutroni Zodda, dall’altro vedremo che un pronto soccorso sopravvivrà molto rischiosamente solo grazie ad una disposizione molto “borderline” in quanto per sopperire alla cronica carenza di anestesisti e cardiologi “l’attività di consulenza cardiologica e anestesiologica” dovrebbe essere garantita “anche per via telematica dal P.O. di Milazzo”“.

“Come farà ad esempio un cittadino in arresto cardiaco che accede al PS di Barcellona ad essere aiutato “telematicamente” da un cardiologo di Milazzo? – conclude Villarosa – E’ così che si intende assicurare e assistere i pazienti che cercheranno cure al presidio di Barcellona Pozzo di Gotto?”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere