Lun, 15 Luglio 2024
HomeSettore pubblicoPost parto: a Palermo torna l'accompagnatore

Post parto: a Palermo torna l’accompagnatore

Nei punti nascita dell’asp: dopo la pandemia, nuovamente autorizzata la presenza del caregiver/accompagnatore “Si favorisce cosi’ l’allattamento al seno e l’accudimento al neonato”

Le gestanti ricoverate nei reparti di ostetricia dell’Asp di Palermo potranno contare sul supporto di un caregiver/accompagnatore. La loro presenza è autorizzata dal momento del parto e per tutta la durata della degenza della neomamma nei Punti Nascita Aziendali. La decisione è stata presa a seguito del venir meno delle misure più stringenti legate all’emergenza pandemica.

L’accompagnatore dovrà, comunque, essere in possesso di una certificazione di tampone negativo al Covid effettuato non oltre 48 ore prima dell’ingresso in Ospedale. 

“In linea con la ‘policy aziendale’ sull’allattamento al seno e così come raccomandato dall’Oms Unicef – spiega il Direttore del Dipartimento della Salute della Famiglia, Giuseppe Canzone – la presenza del caregiver favorisce l’allattamento e l’accudimento del neonato, contribuendo, inoltre, a migliorare l’assistenza alla neo mamma e al piccolo”. 

Per il travaglio e il parto è ammessa la presenza di un caregiver scelto dalla donna anche di sesso maschile, mentre durante la degenza, per rispetto della privacy, dovrà essere una donna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 7 =

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere