Dom, 29 Gennaio 2023
HomeSettore pubblico"Salviamo la sanità nel Calatino": tutti uniti per il Gravina

“Salviamo la sanità nel Calatino”: tutti uniti per il Gravina

Sabato 7 gennaio, davanti l’ospedale di Caltagirone, manifestazione pubblica promossa da tutti i Comuni del territorio

“Salviamo la Sanità nel Calatino” è lo slogan della manifestazione pubblica di protesta che, su iniziativa di tutti i Comuni del territorio, si terrà sabato 7 gennaio, a partire dalle 10, nello spazio antistante l’ospedale “Gravina” di Caltagirone, per invocare interventi risolutivi che pongano fine alla drammatica situazione del nosocomio calatino, alle prese con sempre più insostenibili carenze nell’organico dei medici che attentano alla sopravvivenza di molti reparti, primi fra tutti quelli dell’emergenza. Si tratta di un’iniziativa portata avanti nel segno dell’unità di intenti.

“La carenza di personale all’ospedale Gravina – sottolinea il sindaco di Caltagirone Fabio Roccuzzo – sta mettendo a rischio il diritto alla salute delle nostre comunità. Non possiamo permettere che questo continui! Non possiamo tollerare questa situazione. Invito tutti a unirsi ai sindaci del territorio per protestare e far sentire in modo determinato la nostra voce. Non ci interessano le soluzioni intermedie o estemporanee che finora ci hanno proposto. Dalla Regione vogliamo risposte chiare, certe e che tutelino realmente il diritto alla salute. Uniamoci per sostenere questa protesta che è di tutti, per tutti”.

Lo scorso 28 novembre, con un’assemblea pubblica al Politeama, era stato tenuto a battesimo il Comitato 20 ottobre 2022 (presidente Concetta Alario), nato da un’iniziativa “bipartisan” all’insegna dello slogan: “Sosteniamo l’ospedale Gravina di Caltagirone e la sanità territoriale nel Calatino”, con lo scopo di promuovere azioni a supporto del nosocomio e dell’assistenza sanitaria territoriale nei Comuni del Distretto sanitario di Caltagirone.

Lo scorso 29 dicembre i sindaci del Calatino, già protagonisti di azioni di sensibilizzazione e di lotta, sono tornati a incalzare la Regione per la soluzione delle gravi problematiche (a partire dalla drammatica carenza di medici) dell’ospedale di Caltagirone e di quello di Militello.

“La fine dell’anno è ormai imminente – si sono così rivolti all’assessore regionale alla Salute Giovanna Volo e per conoscenza al direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza -. Considerato il permanere delle gravissime criticità presso l’ospedale di Caltagirone, il Pronto soccorso in particolare, e l’ospedale di Militello in Val di Catania, criticità a lei rassegnate in occasione dell’audizione dello scorso 14 dicembre, chiediamo di sapere se e quali provvedimenti siano stati assunti in relazione alle proposte avanzate aventi ad oggetto l’istituzione dei Dipartimenti interaziendali dell’emergenza, allo scopo di superare la drammatica assenza di medici e di ripristinare adeguati livelli di assistenza sanitaria a tutela del diritto alla salute dei cittadini dei
Comuni del territorio del Calatino Sud Simeto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere