Sab, 15 Giugno 2024
HomeCongressi ed eventiAlla torre biologica convegno su prevenzione tumori Hpv correlati

Alla torre biologica convegno su prevenzione tumori Hpv correlati

Policlinico: nuove tecnologie per screening e nuovi vaccini, la prevenzione dei tumori hpv correlati e le esperienze di altre citta’ in un convegno con esperti internazionali domani alla torre biologica

Domani, venerdì 22 settembre 2023, nell’Aula “Umberto Scapagnini” della Torre Biologica dell’Università, in via Santa Sofia, si terrà il convegno dal titolo “Prevenzione Tumori HPV correlati: nuove tecnologie per screening e nuovi vaccini” promosso dalla Commissione Health Technology Assessment dell’Azienda Ospedaliero Universitaria “G. Rodolico – San Marco”, di cui è coordinatrice la dottoressa Rosalia Ragusa, in collaborazione con l’Unità Operativa Educazione alla Salute e l’Unità Operativa Formazione e Aggiornamento.

L’evento -i cui responsabili scientifici sono il professore Filippo Drago, direttore del Centro di Farmacovigilanza dell’azienda, il dottor Vincenzo Guardabasso referente per la promozione della ricerca e la dottoressa Ragusa- rientra nel progetto “Screening primario per la prevenzione del carcinoma della cervice uterina attraverso l’utilizzo dell’HPV test”, vincitore della selezione indetta da ProMIS (Programma Mattone Internazionale Salute – Regione Veneto) nell’ambito di proposte di fattibilità di buone pratiche. Il progetto è stato presentato dalla Commissione HTA dell’AOU Policlinico con il partenariato della Università Milano Bicocca – Laboratorio di Microbiologia e Virologia clinica. Il ProMIS promuove la sanità delle regioni/Province Autonome in Europa e nel mondo, altresì l’Europa e il mondo nei sistemi sanitari delle Regioni/Provincie Autonome nel quadro di una collaborazione sinergica con il sistema Italia.

Il progetto prevede la realizzazione di attività di studio per implementazione di buone pratiche (nazionali o europee) già esistenti che abbiano dimostrato capacità, efficacia, impatto positivo con risultati misurabili. Tra queste, la possibilità di effettuare test domiciliari preventivi di questo tipo di tumori direttamente dalle pazienti nell’intimità della propria casa. 

I nuovi strumenti per la prevenzione dei tumori HPV-correlati saranno presentati e valutati in un’ottica di Health Technology Assessment dai numerosi esperti chiamati a partecipare, tra i quali specialisti di fama internazionale come il belga Marc Arbyn (del centro tumori di Bruxelles) e il danese Jesper Hansen Bonde (responsabile del laboratorio di patologia molecolare dell’ospedale universitario di Copenhagen), Sara Boccalini (professoressa di Igiene generale ed applicata dell’Università di Firenze) e altri professionisti non meno conosciuti provenienti da differenti città del nostro Paese, oltre Catania, quali Milano, Ragusa, Reggio Emilia e Roma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 + undici =

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere