Sab, 15 Giugno 2024
HomeCongressi ed eventiViolenza donne, sensibilizzazione per studenti e operatori al Cannizzaro

Violenza donne, sensibilizzazione per studenti e operatori al Cannizzaro

Lunedì 27 nell'ambito della settimana dei "bollini rosa"

L’Azienda Ospedaliera per l’Emergenza Cannizzaro di Catania promuove una “Giornata di sensibilizzazione alla cultura della non violenza di genere”, che si terrà lunedì prossimo 27 novembre, nell’ambito delle iniziative della rete nazionale Bollini Rosa di Fondazione ONDA contro la violenza sulle donne.

Nel Centro Congressi (edificio P), dalle ore 8 alle 14, si terrà un evento formativo rivolto agli studenti universitari iscritti ai corsi di laurea di area medica e sanitaria, agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado coinvolte, agli operatori sanitari (con rilascio di crediti ECM). L’attività è organizzata in collaborazione con il Comune di Catania e le Università degli studi di Catania e di Enna “Kore” e realizza gli obiettivi della Medicina di genere fissati dall’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana.

Il programma prevede, dopo i saluti istituzionali, l’apertura da parte del dott. Salvatore Giuffrida commissario straordinario dell’Azienda Cannizzaro, del prof. Paolo Scollo direttore del Dipartimento materno infantile e Ordinario dell’Università “Kore” di Enna, della dott.ssa Diana Cinà direttore sanitario, della dott.ssa Anna Agosta presidente dell’Associazione Thamaia.

Successivamente, nella prima sessione, sono previsti gli interventi della dott.ssa Marisa Scavo, Procuratore aggiunto presso il Tribunale di Catania, del dott. Francesco Camerano, Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Catania, della dott.ssa Anna Maria Longhitano, direttore Staff della Direzione Aziendale e Referente Medicina di Genere AOEC; seguiranno le relazioni del prof. Cristoforo Pomara, direttore della Scuola di Specializzazione di Medicina Legale dell’Università di Catania, del prof. Santo Di Nuovo, Emerito di Psicologia all’Università di Catania e presidente Associazione Italiana di Psicologia, del dott. Marcello La Bella, dirigente del Centro Operativo Sicurezza Cibernetica della Polizia, del prof. Giuseppe Craparo, Ordinario di Psicologia Clinica alla “Kore” di Enna.

Nella seconda sessione, rivolta più specificamente alla gestione dei casi di violenza in ambito ospedaliero, interverranno il dott. Antonio Di Mauro, responsabile Pronto Soccorso e OBI dell’Azienda Cannizzaro, la dott.ssa Loredata Sucato, docente a contratto al Dipartimento di Sociologia e Politiche Sociali dell’Università di Catania, la dott.ssa Claudia Vecchio, dirigente medico Referente Anti Violenza del PS, la dott.ssa Maria Gabriella D’Agate, dirigente medico di Ostetricia e Ginecologia dell’AOEC, la dott.ssa Anna Caprino Miceli, dirigente medico anestesista rianimatore dell’AOEC, la dott.ssa Rosa Zito, assistente sociale dell’AOEC.  Il programma è coordinato dalla dott.ssa Elena Trovato, referente aziendale Fondazione Onda.

«Questa Giornata di sensibilizzazione, che come ogni anno l’Azienda Cannizzaro organizza – spiega il dott. Giuffrida – e che in questi giorni si rivela quanto più necessaria alla luce dei tragici fatti di cronaca, intende promuovere e rafforzare la rete di protezione rappresentata dalle strutture sanitarie, che deve accompagnarsi a un lavoro culturale di prevenzione da parte di tutti gli attori coinvolti. In tal senso è fondamentale la sinergia con le Istituzioni, dalla magistratura al mondo accademico, con le quali l’Azienda Cannizzaro collabora attivamente, come in questa occasione».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 − tre =

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere