Mer, 7 Dicembre 2022
HomeSettore pubblicoA Viagrande parte il progetto Muoviti ancora

A Viagrande parte il progetto Muoviti ancora

In collaborazione con l'Asp di Catania

“Ieri mattina, con lo svolgimento della prima riunione organizzativa, ha preso il via il progetto “Muoviti ancora” realizzato dall’Asp di Catania in collaborazione con il Comune di Viagrande. È stato proprio il responsabile dell’Uoc Educazione e Promozione della Salute, Salvatore Cacciola, insieme all’assessore ai Servizi Sociali, Nuccio Russo, a illustrare gli obiettivi dell’iniziativa ad oltre una quarantina di anziani” lo rende noto il sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi.

 “Come spiegato dal responsabile dell’Asp, nel corso dell’incontro ospitato nel centro diurno per anziani, il progetto è finalizzato all’incremento dell’attività motoria per la prevenzione delle patologie croniche non trasmissibili e per il mantenimento dell’efficienza fisica nell’anziano. L’iniziativa è gratuita ed è rivolta agli over 65” prosegue Leonardi.

 “Durante la riunione abbiamo anche  fornito le informazioni utili e le indicazioni relative alla documentazione da produrre; le lezioni di attività motoria (ginnastica dolce) saranno tenute da personale qualificato esperto in scienze motorie e prenderanno il via la settimana prossima” continua Leonardi.

 “Le lezioni potranno svolgersi nello stesso salone del centro diurno o all’aperto, se le condizioni meteo lo consentiranno. In tal senso, ricordiamo che proprio un paio di mesi addietro è stata inaugurata all’interno del Parco “Aniante” un’area fitness dotata attrezzature specifiche per consentire la pratica dell’attività fisica sportiva a giovani e anziani” aggiunge il sindaco di Viagrande.

 “Siamo lieti per la ripartenza di un progetto che in passato ha riscontrato l’apprezzamento degli utenti e che era molto atteso; allo stesso tempo, come annunciato insieme dall’assessore ai Servizi Sociali, Nuccio Russo, a breve inizieranno ulteriori attività quali laboratori di teatro e cucina, in programma anche alcune gite ricreative” conclude Leonardi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere