Dom, 29 Maggio 2022
HomeSalute e benessereToti Amato: "Pnrr necessario per i Centri Termali, riordino diventi legge"

Toti Amato: “Pnrr necessario per i Centri Termali, riordino diventi legge”

“Affossare il rilancio del settore e sciupare le risorse è da irresponsabili”

“Dopo un lungo lavoro per produrre un documento qualificato per arrivare ad una legge regionale di riordino del sistema termale in Sicilia, per interessi di parte, si cerca di bloccare l’approvazione della legge all’Ars, sprecando la possibilità di un rilancio serio delle strutture e la grande opportunità dei fondi del Pnrr. Ancora una volta la Sicilia si fa trovare impreparata. E’ un comportamento irresponsabile”.  Così il presidente dell’Ordine dei medici di Palermo Toti Amato, rimarcando il contributo attivo dell’Omceo nella stesura del progetto di riordino degli stabilimenti termali siciliani “alcuni chiusi, altri inadeguati e normati da una legge del 1956 senza una visione d’insieme”.

“In Italia e nel mondo, prima ancora di essere meta di turismo e luogo di vacanza – spiega Amato –  le terme oggi sono strutture moderne, spesso dei veri e propri presidi sanitari specializzati nella prevenzione, nella cura e nella riabilitazione. Non solo. Sono quasi tutti convenzionati con il Servizio sanitario nazionale, erogando perciò le prestazioni al costo di un semplice ticket”.

“La mancata novellazione di una legge di quasi settant’anni fa – rimarca il presidente – significa rinunciare alle risorse del Pnrr e ad un punto di forza che diversificherebbe l’offerta dei servizi attraverso il ruolo sanitario delle strutture. Perché le terapie termali sono delle vere oasi di cura per i pazienti, soprattutto per le patologie dermatologiche, otorinolaringoiatriche e reumatologiche”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere