Ven, 9 Dicembre 2022
HomeSettore pubblicoAl Cannizzaro la "giornata mondiale del malato"

Al Cannizzaro la “giornata mondiale del malato”

Mons. Salvatore Gristina, amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Catania, ha presieduto la Santa Messa per la XXX Giornata Mondiale del Malato

«Il mondo della sanità a Catania è molto vasto e questo ha reso difficile essere presente con la desiderata frequenza. Ho cercato però di esserlo e ovunque sono stato ho trovato amore, competenza e servizio». Mons. Salvatore Gristina, amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Catania, ha presieduto oggi la Santa Messa per la XXX Giornata Mondiale del Malato della Chiesa Cattolica, tenuta nell’Ospedale Cannizzaro, che è stata partecipata occasione di un saluto del mondo sanitario catanese.

Alla presenza dell’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, dei vertici delle Aziende ospedaliere e sanitaria cittadine, nonché di primari, operatori, volontari e ammalati, mons. Gristina ha ringraziato tutto il personale, ha sottolineato il ruolo delle Cappellanie ospedaliere auspicandone la crescita e ha testimoniato anche la sua esperienza di paziente: «Sono stato ricoverato in questo ospedale e ho vissuto un’esperienza di amore, di servizio e di competenza. Le aziende sanitarie sono realtà complesse, nessuno è infallibile come può esserlo il Signore ma ognuno fa del suo meglio per il bene dell’altro».

«La Sua presenza si è sentita molto forte, nei momenti piacevoli delle inaugurazioni, dove si è sentito l’impegno a migliorare, ma La abbiamo avuta accanto anche nei momenti più complicati, nei quali si è sentito forte il richiamo alla Fede», ha detto l’assessore, che ha citato San Giovanni Paolo II ricordando l’istituzione della Giornata del Malato. «In questi due anni di pandemia – ha aggiunto Razza – abbiamo potuto capire di più del rapporto con la malattia e, nel mio cammino da assessore, ho potuto constatare quanto forte sia il senso della professione e lo spirito di umanità, anche davanti a circostanze enormi per le quali non bastano le risorse».

Mons. Mario Torracca, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute e cappellano del Cannizzaro, che ha concelebrato, ha riconosciuto il supporto e l’impulso ricevuto e per questo ha ringraziato mons. Gristina. E il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, nell’esprimere la riconoscenza del personale, ha ricordato «la preziosa azione pastorale dell’Arcivescovo, di conforto degli ammalati e di supporto agli operatori sanitari, vicino nella preghiera ma anche con la sua presenza». Al termine, Razza e Giuffrida hanno consegnato un rispettivo omaggio a Sua Eccellenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere