Dom, 29 Maggio 2022
HomeSettore pubblicoGiornata mondiale Aids: Asp di Catania in prima linea

Giornata mondiale Aids: Asp di Catania in prima linea

Anche quest’anno, in occasione della Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids che si celebra domani 1 dicembre, l’Asp di Catania, aderendo alla campagna di informazione e di sensibilizzazione promossa dall’Assessorato regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza, propone ai cittadini un fitto programma di iniziative di educazione e promozione della salute e di prevenzione. 

«Facciamo nostro l’invito dell’assessore Razza a un grande impegno corale per sensibilizzare i siciliani sulle malattie sessualmente trasmissibili e sull’importanza di sottoporsi ad accertamenti preventivi – afferma il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza -. Rivolgiamo a tutti l’invito a eseguire i test e a cogliere questa opportunità per imparare a vivere la sessualità in sicurezza, adottando poche ma importantissime regole di prevenzione».

Sono 11 gli Istituti superiori coinvolti nelle attività; 10 i Punti prelievo aperti al pubblico per l’esecuzione anonima, gratuita e senza prenotazione dei test; 9 i Gazebo informativi che saranno allestiti nelle Piazze. Partecipano al fitto programma anche 4 Case Circondariali.

Appuntamento clou, domani 1 dicembre, in collaborazione con l’ARNAS “Garibaldi”, la visione del film “Io e Freddie” in un incontro on line con gli Istituti superiori della provincia.

«Le malattie sessualmente trasmissibili sono causate da microrganismi (batteri, parassiti, funghi, virus) che vengono trasmessi prevalentemente per contagio sessuale – spiega il direttore sanitario, Antonino Rapisarda -. La prevenzione è fondamentale per contenere il proliferare di queste infezioni. A maggior rischio di evoluzione sono quelle a trasmissione virale. Tra queste, l’AIDS è sicuramente la più conosciuta. Per questa ragione non dobbiamo mai abbassare la guardia».

Incontri presso le Scuole

Nella giornata di ieri, 29 novembre, hanno preso il via gli incontri con gli alunni delle quinte classi di 11 Istituti superiori della Provincia. 

Focus delle attività di formazione è il tema “Malattie sessualmente trasmesse. Cosa sono? Quali rischi e come prevenirli?”.

Partecipano all’iniziativa:

  1. l’IIS “M. Amari” di Giarre
  2. l’IPSSEOA “K. Wojtyla” di Catania
  3. il Liceo Scienze umane “Regina Elena” di Acireale
  4. l’Istituto industriale “Branchina” di Adrano
  5. l’Istituto IPSIA “Dalla Chiesa” di Caltagirone 
  6. il Liceo Classico “B. Secusio” di Caltagirone
  7. il Liceo Classico “Spedalieri” di Catania
  8. l’Istituto Tecnico Liceo “Fermi-Guttuso” di Giarre
  9. il Liceo psicopedagogico “De Sanctis” di Paternò
  10. l’Istituto IPSIA “E. Meli” di Randazzo
  11. l’Istituto Tecnico-Industriale “Ferraris de Nicola” di San Giovanni La Punta

Gli incontri, programmati anche per oggi, sono condotti da operatori dei Consultori Familiari competenti per Distretto sanitario. Sarà presente anche un operatore del Sert del Distretto per accogliere eventuali istanze degli alunni. Per il Liceo Classico “B. Secusio”, dal personale dell’UOC di Malattie Infettive dell’Ospedale di Caltagirone.

Attività di formazione presso le Case Circondariali

Quattro appuntamenti informativi organizzati anche presso le Case Circondariali della provincia.

Il programma ha preso il via ieri con due momenti formativi presso le Case Circondariali di Caltagirone e di Catania-Bicocca. Si continua oggi con la Casa Circondariale di Giarre e domani con l’Istituto penitenziario di Catania-Piazza Lanza.

Gli incontri sono condotti dagli specialisti infettivologi presso gli ambulatori Asp di ciascuna Casa Circondariale, con la collaborazione del prof. Luciano Nigro, presidente dell’associazione Live.

Dal 23 novembre all’1 dicembre presso ciascuna Casa Circondariale della Provincia è, inoltre, attivo uno sportello informativo.

10 Punti prelievo per l’esecuzione gratuita e senza prenotazione dei test

Domani 1 dicembre, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, saranno aperti al pubblico, senza prenotazione, dieci Punti prelievo sul territorio per l’esecuzione, anonima, gratuita e senza ricetta del medico di medicina generale, dei test HIV, HCV e TPHA.

In caso di riscontro positivo saranno attivati i percorsi diagnostici e terapeutici di secondo livello con il coinvolgimento degli ambulatori di ginecologia e di malattie infettive dell’Azienda sanitaria catanese.

I cittadini che volessero eseguire i test potranno rivolgersi presso:

  • PTA San Giorgio di Catania
  • PTA di Acireale (Via Martinez) 
  • Ospedale di Biancavilla – Laboratorio Analisi
  • Ospedale di Bronte – Laboratorio Analisi
  • Ospedale di Caltagirone – Laboratorio Analisi
  • Ospedale di Caltagirone – UOC di Malattie infettive
  • Ospedale di Giarre – Laboratorio Analisi
  • Ospedale di Militello in Val di Catania – Laboratorio Analisi
  • Ospedale di Paternò – Laboratorio Analisi
  • Poliambulatorio di Tremestieri Etneo (Via Palmentazzo)

9 Gazebo informativi in Piazza 

Sempre nella giornata di domani 1 dicembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, saranno allestiti nove gazebo informativi a:

  • Acireale, Piazza Duomo
  • Adrano, Piazza Umberto
  • Caltagirone, Piazza Umberto
  • Catania. Piazza Stesicoro
  • Giarre, Piazza Duomo
  • Gravina di Catania, Piazza della Libertà
  • Palagonia, Piazza Municipio
  • Paternò, Piazza Umberto
  • Randazzo, Piazza Loreto

Nei gazebo personale dei Consultori Familiari competenti per Distretto incontreranno i cittadini per sensibilizzarli sull’importanza della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Sarà, inoltre, distribuito materiale informativo.

Appuntamento clou con “Io e Freddie”

Con la proiezione del film “Io e Freddie” si chiude il programma di attività per la Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids.

L’appuntamento, organizzato dall’Asp di Catania e dall’ARNAS “Garibaldi”, rivolto agli alunni degli Istituti superiori della provincia, si svolgerà domani 1 dicembre, a partire dalle ore 9.00, su piattaforma on line, secondo il programma allegato.

Previsti gli interventi di Maurizio Lanza, direttore generale Asp di Catania; Fabrizio De Nicola, direttore generale ARNAS “Garibaldi”; Antonino Rapisarda, direttore sanitario Asp di Catania; Emilio Grasso, dirigente Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Ufficio VII – Ambito territoriale di Catania.

Il film, scritto e diretto da Francesco Santocono, porta sullo schermo la storia di Andrea, un giovane studente del DAMS, con frequentazioni poco affidabili e un carattere aggressivo e irruente. Dopo una serata passata insieme agli amici, Andrea crolla in un sonno profondo, al cui risveglio si accorgerà di un ospite particolare: il fantasma di Freddie Mercury. Comincerà un confronto serrato in tutti gli ambiti della vita del ragazzo, dove a farla da padrone sono la paura di accettare la realtà e quella di affrontarne le conseguenze. Sullo sfondo la malattia dell’AIDS, scoperta per caso dopo una serata trascorsa con la propria ragazza, Chiara, apparentemente una tranquilla studentessa di provincia, ma con una vita segreta e complicata al servizio di Ivan, uno sfruttatore senza scrupoli. 

La pellicola è stata vincitrice, quest’anno, del “Premio Troisi” per la migliore regia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere