Dom, 27 Novembre 2022
HomeCongressi ed eventiPremio Ippocrate a Maria Clorinda Mazzarino

Premio Ippocrate a Maria Clorinda Mazzarino

Al Nettuno, dopo tre anni di assenza, la giornata che ha riunito la categoria. Emozione per il Giuramento di Ippocrate e per l’intervento del prof. Castorina

L’entusiasmo sul volto dei giovani neolaureati durante il Giuramento di Ippocrate; l’emozione vibrante nelle parole del prof. Salvatore Castorina; la voce rotta dalla commozione della prof.ssa Maria Clorinda Mazzarino nel ricevere il Premio Ippocrate e la gioia negli occhi dei medici in pensione che hanno festeggiato i 50 anni dalla Laurea. C’è stato tutto questo oggi all’Hotel Nettuno per la Giornata del Medico e dell’Odontoiatra, di nuovo in presenza dopo tre anni. L’ultima edizione era datata 2019, per questo oggi in sala l’entusiasmo e il piacere di rivedersi erano alimentati dalla voglia di condividere passioni e valori. 

Organizzata dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania, la Giornata, condotta dal presidente Ignazio La Mantia e dal presidente CAO Gianpaolo Marcone, si è articolata in tre momenti solenni. Introdotti dagli interventi della presidente del Corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgi Daniela Puzzo e dalla presidente del Corso di laurea magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria Carla Loreto, oltre 200 giovani neolaureati, come tradizione impone, hanno prestato il Giuramento di Ippocrate. Il momento è stato particolarmente toccante perché corredato dall’intervento via web del prof. Salvatore Castorina, presidente Emerito del Policlinico Casa di Cura Morgagni, professore ordinario di Anatomia Umana nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Catania, oltre che specialista in Chirurgia Generale e in Chirurgia Polmonare. Castorina ha augurato ai giovani di credere nella professione e lottare con e per i pazienti e durante il suo discorso non è riuscito a trattenere l’emozione. 

«L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Catania, di cui mi onoro di essere presidente, ha scelto di consegnare un manuale redatto dal prof. Salvatore Castorina ai giovani laureati, proprio nel giorno del loro Giuramento di Ippocrate – ha commentato il presidente dell’OMCeO di Catania La Mantia – la scelta non è casuale. Il prof. Castorina rappresenta una vera e propria istituzione nel nostro Paese. La sua carriera racconta l’evoluzione e il progresso della medicina: il manuale di Anatomia Umana Ragionata all’interno del quale sono condensati 70 anni di riflessioni Anatomo Chirurgiche, costituisce un baule di conoscenza. Un tesoro di nozioni, pareri, informazioni preziose per tutti coloro che si approcciano alla professione medica. Un dono che il prof. Castorina ha deciso di fare con la sua attività in tutti questi anni alla medicina italiana e che l’Ordine etneo vuole condividere con tutti i giovani colleghi».

La seconda parte della mattinata è stata contraddistinta dalla consegna – da parte del segretario Alfio Saggio – del Premio Ippocrate, riconoscimento per il Medico catanese che si è distinto negli anni, assegnato alla prof.ssa Maria Clorinda Mazzarino per la sua carriera spesa nella ricerca e nella didattica. È la prima volta che il Premio viene consegnato a una donna. 

«Sono felice per il riconoscimento – ha dichiarato Mazzarino – conosco la validità del Premio Ippocrate, ricordo a memoria i nomi di coloro che l’hanno ottenuto in passato come Riccardo Vigneri e Lorenzo Pavone. La scelta dell’OMCeO di Catania mi emoziona, ho donato l’intera vita alla ricerca e all’insegnamento e guardo con orgoglio ai risultati prodotti e ai tanti miei studenti che ricoprono oggi ruoli di vertice nel mondo della sanità italiana e internazionale». L’intervento è stato salutato dai presenti con un lungo applauso per la Mazzarino, considerata da molti la “Prof. di tutti”. Nel terzo e ultimo momento si è guardato al passato con grande rispetto, procedendo all’assegnazione delle Onorificenze ai Medici etnei che hanno festeggiato proprio nel 2022 i 50 anni dalla Laurea in Medicina e Chirurgia: in settanta hanno ricevuto una spilla e una pergamena commemorativa dell’Ordine etneo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Categorie

Da non perdere